Crea sito

Il Cuore della Città – Recensione

Il Cuore della Città – Recensione

Si potrebbe rappresentare il titolo Il Cuore della Città, come una perla in formato fumetto. Un giovane in viaggio all’interno di una grande città, viene visto in modo introspettivo e rendendolo emotivamente coinvolgente grazie alle efficaci battute di Francesco Savino ed ai fantastici disegni e colori di Giulio Rincione.

Una metropoli pronta a schiacciare chiunque la abiti. Un ragazzo conteso tra le forze del bene e quelle del male in una lotta per impedire alla città di fagocitare un’altra vita. Un viaggio urbano alla scoperta dei propri demoni. Non per sconfiggerli ma per imparare a conviverci.

Alle volte capita di sentirsi alienati, sopratutto se si vive in una grande città, si tende quasi a sentirsi piccoli ed invisibili all’interno di essa, che invece tende al movimento ed al caos.

Mamma, papà, eravate consapevoli quando mi avete messo al mondo di quale prodotto geneticamente incasinato avreste creato? Di quale groviglio di insicurezze avreste amato?

Con questa affermazione, si rende benissimo l’idea del sentirsi alienati

Pubblicata sul sito Wilder e edito dalla Shockdom, Il Cuore della Città è un’opera che vede come protagonista un giovane dal nome anonimo, del quale seguiamo il percorso fisico e psicologico all’interno di una grande città. Come se svuotasse l’energia vitale, il ragazzo vede questa grande metropoli come se fosse un nemico che lo stesse risucchiando.

Il nostro protagonista si ritrova di fronte a dei fantasmi dei personaggi più stereotipati e tipici della città, una sorta di Christmas Carol ma leggermente più moderna: un anziano, la ragazza della discoteca, e molto altro. Interverranno “gli Invisibili”, persone rifiutate dalla città che accoglieranno il protagonista che si sente a sua volta rifiutato dalla città. Ma non tutto è come sembra, anche “gli Invisibili” hanno qualcosa da nascondere.

Questa non è altro che una storia che ci mette a confronto con molte delle nostre paure, l’aspetto più superficiale è proprio vivere in una grande città e sentirsi alienati, in realtà vi è molto altro. Si potrebbe raffigurare la città come un demone interiore che circonda il protagonista.

Come dice stesso il protagonista durante la sua odissea, si scambia la sopravvivenza per vita, decidendo così di scavare a fondo di un disagio interiore che l’ambente che lo circonda ha solo amplificato.

Vuole ottenere un riscatto come se stesse combattendo contro un mostro e per ottenerlo dovrà entrare nel profondo della città e anche di sé stesso.

Se un fumetto riesce a catturarti e guardarti nel profondo, non servono trame complesse o molteplici dialoghi e battute, alle volte un semplice disegno, vale molto di più. Questa immedesimazione senza troppi artifici tecnici e stilistici è totalmente centrata con Il Cuore della Città.

Francesco Savino si è occupato dei testi, egli è autore di Vivi e Vegeta. Una website realizzata insieme a Stefano Simeone, premiata qualche tempo fa ai Micheluzzi. La sua scrittura è fatta di monologhi introspettivi e molto efficaci, spontanei e sopratutto fanno scorrere bene la storia. Non vi è nessuna battuta sprecata o fuori luogo.

Per i disegni e colorazione c’è Giulio Rincione, autore che insieme a Marco (il fratello) ha creato il capolavoro Papaveri. Si possono notare come i toni di Il Cuore della Città sono molto simili a Papaveri: malinconia e disagio non mancano, come la disperazione e toni drammatici. Sono dei veri e propri dipinti alla portata di tutti, come se si stesse sfogliando una galleria d’arte, con un’espressività quasi unica.

Rincione unisce realismo ed espressionismo, forme e stili capaci di creare disegni e colori molto emotivi. Risulta quasi difficile non sentirsi coinvolti, il tratto di scrittura di Savino poi completa tutto.

Il Cuore della Città meriterebbe di essere stampato, così come qualsiasi opera di Rincione. Ne consiglio vivamente la lettura, anche solo per ammirarne la bellezza dello stile di Rincione per farsi coinvolgere e rispecchiarsi. Anche per ritrovare sé stessi tra questi social e giungla urbana alle volte ci si smarrisce, senza accorgersene.

VOTO

(Acquistalo su Amazon.it)

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social Facebook  e InstagramTwitter Telegram per non perdervi mai nulla! Playgamesitalia

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.