Crea sito

Seguito diretto di DOOM, uscito nel 2016, DOOM Eternal ha l’arduo compito di prendere una pesante eredità e possibilmente migliorarla. Probabilmente già 4 anni fa non si sentiva il bisogno di un Reboot di una delle saghe FPS più amate e giocate nella storia del videogioco. Ma la grande capacità di Id Software e Bethesda Game riportò in auge, in grande stile, il Franchise. Il Gameplay frenetico, le ambientazioni “infernali” e i migliaia di demoni da squartare o uccidere violentemente hanno reso DOOM 2016 uno dei migliori giochi della sua generazione. Sarà riuscito DOOM Eternal nell’ardua sfida di essere alla sua altezza? Scopriamolo insieme!

Il rischi più grande di DOOM Eternal potrebbe essere la presenta un Gameplay ripetitivo. Quindi, dopo pochi minuti, sentirete la voglia frenetica di affidarvi maggiormente alla storia. Tranquilli! Fortunatamente è ben raccontata, con una Lore precisa ed esplicativa, che abbiamo decisamente ritrovato. Ma, nulla vieta a chi vuole solo distruggere demoni per il gusto di farlo, di farlo in totale libertà, nel delirio – delle volte – “senza senso” che vi offre il titolo. Ovviamente il rischio dell’essere ripetitivo, non equivale alla non aggiunta di novità. Infatti, viene rivisto perfino il modo in cui i nemici subiscono i danni, con i colpi di fucile che strappano via pezzi di carne o esplosioni che fanno saltare i loro arti.

doom eternal nemico

Un Gameplay rivisitato e migliorato

In DOOM Eternal ci sono moltissime modifiche per le armi, migliorie all’equipaggiamento, aree segrete, cheat code nascosti, incontri con nemici segreti e collezionabili. Dunque occhio a non dimenticare nulla… ma per i più disattenti, potrete rivisitare le aree o viaggiarci velocemente una volta arrivati alla fine del gioco.

I nemici che incontrerete saranno facce già viste in precedenza (ovviamente non tutti). Ma nonostante la presenza di nemici dal nuovo design, potrete state sicuri che tutti si comporteranno come al solito. Ergo: vorranno farvi fuori a tutti i costi. Ogni avversario, demone gigante o semplice zombie, ha uno o più punti deboli che si possono sfruttare per abbatterli il più in fretta possibile.

doom eternal demone

Per aiutarvi in questo senso, lo “Sterminatore di Demoni” è stato equipaggiato con parecchi nuovi gadget e upgrade, a partire dall’abilità di arrampicarsi su certi muri alla Spider-Man per arrivare ad al recupero di alcune armi molto particolari. Il protagonista è anche molto più acrobatico rispetto al passato, infatti può fare un doppio salto o fare un dash a mezz’aria per coprire distanze decisamente sovrumane. Tutta questa mobilità vi permetterà di eseguire uccisioni spettacolari, che risultano quasi sempre in esplosioni di sangue e carne.

Level design degno dei migliori RPG

Anche il level design e il posizionamento dei nemici è migliorato, infatti il giocatore non si troverà chiuso in spazi stretti con orde di nemici che arrivano, stile arena gladiatoria. Certo, certe aree, di un certo tipo, ancora ci sono, specie se si esplora bene alla ricerca dei segreti nascosti del titolo. Ma spesso vi ritroverete in spazi grandi, con diversi modi di attraversarli e con i vari nemici sparsi, intenti a farsi i fatti propri.

doom eternal gameplay

Molte delle ambientazioni di DOOM Eternal sono semplicemente magnifiche e impreziosite dalle cover dei migliori pezzi Heavy Metal. Il tutto mentre, sullo sfondo, si vede un demone gigante con, sulle spalle, una runa grande come una città. Stiamo parlando di un altro passo in avanti rispetto alle lande desolate di Marte, che abbiamo potuto “ammirare” in DOOM 2016.

Un multiplayer che… stona

Stona (e non poco) l’impossibilità di avere in-game uno degli aspetti più apprezzati in DOOM: un Multiplayer personalizzabile tramite creazione di livelli e missioni. Non c’è neanche la classica e sempre apprezzata modalità Deathmatch. È presente, invece, una modalità Deathmatch asincrona, in cui un giocatore impersona lo Sterminatore di Demoni e altri due prendono le redini di due potenti demoni visti nel gioco. Ciò fa sentire quest’ultimo capitolo in dissonanza col resto del franchise e forse un po’ meno…DOOM. No Good!

doom eternal nemici

Platforming e difficoltà

Alcuni giocatori potrebbero storcere il naso di fronte alle nuove meccaniche di platforming o spostamento, ma fortunatamente il tutto non occupa una grande porzione del gioco e non lo caratterizza più di tanto. Al contrario, come quasi tutto in DOOM Eternal, scalare ed esplorare vi risulterà divertente e anche se a volte può essere fastidioso, non si avvicina lontanamente agli altri giochi in prima persona della Id Software.

A volte, il gioco può sembrare difficile o frustrante (a difficoltà elevate come Incubo, anche impossibile) ma le varie strategie utilizzabili o la possibilità di sfruttare a proprio vantaggio i punti deboli nemici e la grande mobilità, vi permetteranno di superare a fatica i livelli. Come accennato prima, alcune difficoltà elevate, come la “Ultra incubo” che obbliga i giocatori a non morire, pena il riavvio dell’intera storia. A questo proposito vengono in salvezza i cheat code trovabili nella mappa, che rendono certe difficoltà elevate, più fattibili.

Per concludere

DOOM Eternal è un gioco semplicemente spettacolare: prende tutto il meglio di DOOM e integra moltissime nuove funzionalità, che lo fanno sembrare un gioco totalmente diverso. C’è tutto ciò che i giocatori avrebbero potuto chiedere ma la mancanza degli aspetti multiplayer che hanno reso il prequel un ottimo gioco, ci impediscono di dare il voto massimo. Ed è un peccato che speriamo si possa sistemare con eventuali future patch, tutto è possibile quando c’è di mezzo Bethesda.

VOTO

Acquista su Amazon.it la versione che desideri:

Doom Eternal – Esclusiva Amazon.It (con Poster in Metallo) – Xbox One

Doom Eternal – Deluxe – PlayStation 4

DOOM Eternal – Collectors Edition – PlayStation 4 

Doom: Eternal – Xbox One

Doom: Eternal – PlayStation 4

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social Facebook  e InstagramTwitter Telegram per non perdervi mai nulla! Playgamesitalia

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.