Crea sito

Fate Fuori Ramirez Atto 1 – Recensione

Fate fuori Ramirez di Nicolas Petrimaux, edito in Italia dalla Star Comics è un Pulp-Comics esplosivo, ricco d’azione e humor anni ’80! Una caccia all’uomo piena di colpi di scena: sangue, proiettili e adrenalina sono gli ingredienti di Fate fuori Ramirez – Atto 1. Viene pubblicato in Francia nel 2018 con 65.000 copie vendute in soli cinque mesi. 

Falcon City, Arizona. Jacques Ramirez lavora presso la Robotop, un’azienda che produce elettrodomestici nello specifico aspirapolveri. Jacques è un dipendente modello veloce, capace di assemblare e aggiustare i prodotti dell’azienda, ma soprattutto non si lamenta mai (facile nel suo caso, considerando che è … muto).

Ma la sua vita è destinata a essere sconvolta, quando un giorno due membri di un cartello pericoloso credono di riconoscerlo come l’uomo che in passato ha tradito la loro organizzazione: Ramirez, l’assassino più pericoloso che il Messico abbia mai conosciuto.

E se dietro la leggenda del peggior killer messicano ci fosse il più grande esperto di aspirapolvere di tutti i tempi? Fortunatamente, Fate Fuori Ramirez, non è solo esplosioni ed azione. Infatti, in questa prima parte della storia, la strada di Ramirez si incrocerà anche con quella di Dakota e Chelsea, due ragazze che si sono date alla vita criminale e ora sono in fuga dalla polizia.

Qui il trailer di Fate Fuori Ramirez Atto 1

Se dovessi affibbiare un sinonimo specifico a Fate fuori Ramirez, sarebbe: esplosivo! Un mix perfetto tra Quentin Tarantino, Breaking Bad,  e GTA. L’autore, Nicolas Petrimaux, ha saputo mescolare magistralmente influenze fondamentali della cultura pop e pulp degli ultimi decenni, creando un’opera mostruosamente bella e assurda all’inverosimile.

Il ritmo narrativo è adrenalinico e sin dall’inizio l’autore ci permette di conosce il meglio e il peggio dei personaggi presenti nell’opera, senza mai perdersi in chiacchiere. La narrazione, efficace, permette anche di giostrare egregiamente la presunta doppia vita di Ramirez che viene enfatizzata in eguale maniera.

Una giacca, un tubo… un aspirapolvere!

Se da un lato abbiamo un dipendente modello, dall’altra abbiamo uno spietato assassino che compare, quasi come un ninja, dal nulla per fare fuori qualsiasi scagnozzo sia sulle sue tracce. Leggendo queste righe viene da pensare quanto sia figo il lato Killer di Jacques e meno interessante l’altro. Ma se pensate questo, state commettendo un grande errore. Infatti la bravura di Petrimaux risiede proprio nel far risaltare tutti gli aspetti del personaggio incluso il suo lato più mite.

L’ossatura della sceneggiatura è assurda ed è semplice paragonarle con le atmosfere delle migliori serie TV americane omaggiando anche le series noir statunitensi.

Man mano che andrete avanti, ad ogni fine capitolo, troverete alcune pagine pubblicitarie tipiche degli anni ’80 che pubblicizzano i prodotti dell’epoca come auto, abbigliamento, film, etc (anche attraverso alcuni spot video che potrete visualizzare tramite un codice QR) oppure stralci di giornali. Geniale! Ovviamente è chiaro che l’aggiunta di questi particolari serve a far calare il lettore nell’universo e nella caratterizzazione di Fate fuori Ramirez.

I disegni dello stesso Nicolas Petrimaux sono di altissimo livello e ricordano un po’ quelli di Cavazzano di Altai & Johnson. Le line sono fine e precise, ci sono atmosfere a toni caldi, belle macchine, belle donne e tanta azione e dinamicità create magistralmente. Per esempio, i volti dei personaggi sono molto espressivi e raffigurano in toto l’intero spirito del fumetto.

Le colorazione sono splendidamente realizzare e risultano sempre adeguate al contesto in cui viene vissuta l’opera. È impressionante e necessario sottolineare nuovamente che Fate fuori Ramirez è il progetto di un singolo uomo: sceneggiatura, disegno, colori. Inoltre è doveroso far epresente che Nicolas Petrimaux ha lavorato alla grafica dei videogiochi Dishonored.

L’edizione Star Comics è imponente. L’opera si presenta in un coloratissimo e arancionissimo cartonato dalle misure mostruose per enfatizzare i disegni, le tavole e soprattutto le splash page assurda da far girare la testa. Le pagine sono spesse e piacevoli al tatto. Star Comics, sempre sul pezzo.

In conclusione, Fate fuori Ramirez è un fumetto paragonabile ad una pellicola cinematografica. Un Pulp- Comics dalle atmosfere incredibili che strizzano l’occhio alle maggiori influenze statunitensi degli anni ’80. La narrazione veloce e il susseguirsi di avvenimenti ricchi d’azione regalano quintali di adrenalina. I disegni sono a dir poco eccezionali e vengono enfatizzati dalle colorazioni calde che richiamano non solo la storia in se per se, ma anche le atmosfere tipiche del genere. Basti pensare che alla fine del fumetto troverete un questionario di gradimento… insomma, un’opera geniale che può essere considerata una piccola pietra miliare.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social Facebook e InstagramTwitter e Telegram per non perdervi mai nulla! Playgamesitalia