Crea sito

Flash di Geoff Johns 1 – Recensione

Flash di Geoff Johns 1

PlayGamesItalia, oggi si addentra all’interno dell’universo DC per presentarvi la recensione di un fumetto che ha come protagonista uno dei membri della Justice League Of America: The Flash!

Quello che oggi vi proponiamo, è il primo omnibus scritto da Geoff Johns e interpretato artisticamente da Scott Kollins e Angel Unzueta. L’opera stampata in Italia dalla Rw Lion, raccoglie gli spillati di inizio anni 2000, dal numero 164 al 176, e si trova cronologicamente dopo la gestione Waid. Interprete, nei panni di Flash troviamo Wally West.

All’interno dell’edizione troviamo un ulteriore storia, cioè Flash: Iron Heights, sempre scritto da Johns ma disegnato da Ethan Van Sciver, che è un preludio a ciò che succederà successivamente, e che noi troveremo nel prossimo omnibus.

Questo, sommariamente è ciò che vi troverete davanti leggendo quest’opera.

La RW Edizioni ci presenta cosi il volume:

‘’Quando Flash rompe il muro dello spazio-tempo, si ritrova intrappolato in una dimensione parallela dove non è mai esistito. Comincia così la storica gestione di Flash di Geoff Johns, in un mondo lontano e totalmente avverso a chiunque indossi una maschera da supereroe, dove la Forza della Velocità non è mai esistita e il Velocista Scarlatto è costretto a fidarsi delle ultime persone rimaste che gli credono… i suoi nemici! ‘’

L’opera che racchiude vari cicli narrativi la possiamo dividere in tre grossi eventi, e Johns lavora davvero bene, riuscendo a caratterizzare la sua versione di Flash. Si parte con un Wally West che si ritrova in una Keystone City che non ha memoria di aver avuto un Flash. Inoltre, Keystone non si rispecchia più con la sua città gemella: Central City. In questa avventura il cattivo sarà Devoe, e gli unici che potranno aiutare Wally saranno dei nemici, come Capitan Cold.

Una volta usciti, si ritroveranno davanti ad un cratere, li dove doveva esserci la Keystone reale. Qui comincia l’avventura di Wally, all’interno di un mondo che ha del fiabesco, per riuscire a trovare la sua amata Linda insieme a Keystone e i suoi abitanti.

Superata anche questa crisi, questa volta Wally dovrà fare i conti con il suo passato ma anche con qualcuno che minaccia sua vita, Cicada. Dopo questi cicli ricchi di azione e di avventura, si conclude questo primo omnibus, con una storia che si può trovare anche in formato unico, Flash: Iron Heights. Un virus dilaga all’interno della prigione. Flash dovrà darsi da fare per fermare l’epidemia e far si che il virus non raggiunga la città. Inoltre dovrà fronteggiare tutti i nemici che lui stesso ha messo all’interno della prigione.

“Tieniti stretti gli amici…e ancora più stretti i nemici!”

Un volume, che senza alcun dubbio non lascia un momento di respiro al nostro eroe, ne tanto meno al lettore. Johns, ha voluto fin da subito mettere i ‘’puntini sulle i’’ , creando la sua versione di Flash. Fin da subito fa capire il calibro delle sue storie e riesce a creare archi narrativi con un elevato carico di azione.

Basta leggerlo, per avere una buona infarinatura del personaggio: chi sia, chi ami e dove viva. Con i vari archi narrativi, che sono diversi l’uno dall’altro ma collegati tra loro, l’autore fa capire al lettore quali siano le abilità di Flash. Ci fa conoscere anche i vari Nemici, come Il mago del tempo, Mirror Master e tanti altri, oltre a i già citati Capitan Cold e Cicada. Si conclude l’opera con la creazione di un nuovo gruppo di cattivi che si contrapporranno al nostro eroe.

Questa gestione può essere considerato un ottimo modo, per chi, in vista del cambio di gestione della DC in Italia, si voglia avvicinare al personaggio per conoscerlo. Sicuramente, questa è una di quelle storie che non mancheranno all’interno della libreria di un fan di Flash.

Artisticamente, ci troviamo davanti varie mani, – come di consueto nell’ambiente americano – tutte valide e tutte con stili diversi . Questo è sicuramente un buon modo per poter accontentare tutti i gusti. Ci troviamo davanti, un Flash dal colpo scultoreo e con i dettagli sempre ben evidenziati. Con queste caratteristiche, mentre si legge l’opera abbiamo sempre una visione completa anche di quelle che sono le emozioni del personaggio. I colori sono sempre un po’ scuri, quasi cupi, soprattutto nella prima parte del fumetto, che si adattano bene alla storia che si sta leggendo. Nella seconda parte, il tratto diventa più morbido e meno scultoreo, con colori più vivaci.

Disegni ben fatti, sceneggiatura davvero accattivante e avvincente, rendono questo inizio di gestione davvero ricco e completo. PlayGamesItalia, si appresterà a continuare quest’avventura “a tutta velocità” con le prossime recensioni di questo ciclo.

VOTO

(compralo su Amazon.it)

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social al Facebook Playgamesitalia e su InstagramTwitter Telegram per non perdervi mai nulla!!!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.