Crea sito

God Country – Recensione

God Country

God Country è il titolo che ha lanciato uno degli autori del momento. Stiamo parlando di Donny Cates!

Emmet Quinlan è affetto da demenza senile ma, quando un tornado distrugge la sua abitazione, quello che emerge dalle macerie è un uomo perfettamente in sé… e dotato di una potentissima spada incantata. Un’arma che però ha suscitato l’interesse di un pantheon di creature provenienti da molto lontano.

Edito in Italia da Panini Comics, God Country racconta una storia molto particolare e da un profondissimo incipit. Ma andiamo con gli ingredienti base. Una famiglia del sud America. Un vecchio con l’Alzheimer. Una gigantesca spada senziente (molto alla Final Fantasy) che cura la demenza senile e uno – o più – super malvagi. Questo e non solo è quello che ha partorito la mente di uno degli autori più in voga degli ultimi anni, nonché Donny Cates!

Ad alcuni di noi piace pensare ai nostri padri e ai nostri nonni, come uomini d’onore di un tempo passato. Uomini che hanno combattuto duramente in un passato mistico che ricordano con affetto. Pensiamo a loro come eroi potenzialmente valorosi, legati con fascino e capacità di proteggere la propria famiglia. Pensiamo a loro come, forse anche, protettori a difesa di un destino che ci affligge tutti.

God Country si apre con una storia di proporzioni epiche in un modo gigantesco. La semplice narrazione che vi introdurrà all’opera, pagina dopo pagina, vi avvertirà che quello che verrà sarà incredibile.

Voltata la copertina, vi verrà presentata una città nel Texas occidentale. Roy, un uomo di famiglia di mezza età si prende cura di suo padre malato, Emmett affetto da demenza. Purtroppo, la malattia che affligge Emmett, porta il figlio Roy ad avere sempre più difficoltà nel prendersi cura di lui. Ma quando un tornado terrificante ruggisce sulla città seguito da un mostro infernale che potrebbe fare a pezzi qualsiasi forma di vita, Emmett si precipita in avanti con un’arma direttamente da Dungeons and Dragons e lo fa a brandelli.

God Country è un capolavoro? Sì!

La spada, oltre a trasformare Emmett in un’entità simile a un dio, lo guarisce dalla sua demenza. Ma un dio minaccioso, rivuole indietro la sua enorme spada… Terrificanti prospettive si affacceranno alle vite dei personaggi.

Provate ad immaginare un mix tra Cormac McCarthy e l’Old Thor di Jason Aaron. God Country è questo! Una grande padronanza narrativa e stilistica con personaggi delineati in modo molto particolare che, nonostante non vengano approfonditi particolarmente, risultano degni di nota.

Diciamocelo in tutta franchezza, quando si tratta di scrivere violenza e azione, Cates non ha rivali. Questo (e soprattutto) perché è spesso accoppiato ad artisti che sanno disegnare combattimenti davvero magistralmente. Ma in quest’opera troverete anche un impatto emotivo assurdo, che vi ribalterà. Per esempio, l’introduzione a Emmett – in cui vedrete i terribili effetti dell’ Alzheimer – è molto accattivante. Ma questa è solo la piccolissima punta dell’iceberg.

Come detto poco sopra, una delle più grandi capacità di Cates è il talento verso il dialogo veloce ed efficace. La storia frenetica con forti implicazioni emotive e dinamiche famigliari bellissime, portano God Country verso le letture da leggere e possedere assolutamente.

Ad accompagnare una storia incredibile, questo fumetto è una vera delizia anche in termini di arte. Geoff Shaw, ad ogni pagina fornisce un allettante voglia di andare avanti. L’impatto visivo vi costringerà a cercare in ogni angolo l’emozione increspata che trasuda da ogni vignetta. Infatti, la realizzazione dei personaggi risultano intimamente umani. Potresti essere tu, io, un ragazzo qualsiasi per strada.

In conclusione, God Country sarà capace di catturare la vostra fantasia in una moltitudine di modi sproporzionata. Vi farà vivere tantissime emozioni e vi regalerà quel legame intimo con i personaggi che, alla fine, risulterà genuino. Il tono naturale e il ritmo narrativo che si evolve continuamente, porterà l’opera a colpirvi particolarmente. I disegni di Shaw sono in grado di eguagliare il ritmo di Cates e questo mix – tra i due – si uniscono diventando dei sani momenti profondamente emotivi con un’azione frenetica in un mordente che vi terrà pienamente coinvolti. Menzione anche per colori di Jason Wordie che sono complementari all’arte piena di Shaw.

L’opera è un potente distillato di umanità e tenerezza che attira elementi del fantasy in una storia avvincente. Questa è una storia che richiede l’attenzione di ogni lettore, di ogni appassionato.

VOTO

(compralo su Amazon.it)

  • God Country

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social Facebook  e InstagramTwitter e Telegram per non perdervi mai nulla! Playgamesitalia