Crea sito

PRO: EDIZIONE XXXL – Recensione

La Pro, la prostituta con superpoteri, è il folle prodotto scaturito dalla mente del sempre eccessivo e corrosivo Garth Ennis durante una serata alcolica passata in compagnia Jimmy Palmiotti e Amanda Conner, rispettivamente inchiostratore e disegnatrice del progetto. Questo volume di 96 pagine viene pubblicato in Italia da Saldapress, la casa editrice che sta portando nel nostro paese tutti gli ultimi lavori del genio nordirlandese.  Famoso per i suoi “The Boys” e “Preacher”,che hanno ormai conquistato una notorietà planetaria, lo scrittore racconta stavolta una storia che si potrebbe riassumere come una parodia supereroistica vietata ai minori, condita da black humor, volgarità spinta e violenza grottesca, tutto nel classico stile Ennis.

LA TRAMA

Cosa succederebbe se una razza aliena potentissima decidesse di fare dono di un enorme superpotere ad una prostituta di quartiere, senza peli sulla lingua e senza inibizioni? E se la suddetta entrasse a far parte di un team che è una versione distorta ed esilarante della Justice League? La storia narrata da Ennis parte da questi presupposti e diventa un fumetto per adulti maledettamente divertente, con una volgarità che rimane esagerata dall’inizio alla fine, che pesca nella pornografia e va oltre il trash.

La storia è basilare e scontata, non è essenziale, si potrebbe definire addirittura non necessaria. La Pro, prostituta e neo mamma, si unirà alla Lega dell’Onore. Questo team, chiaramente ispirato alla controparte DC Comics, comprende il Santo, il Cavaliere (accompagnato dallo Scudiero), la Lady, Limone e Speedo. Tutti questi supereroi sono rispettivamente la distorsione di  precisi eroi che ben conoscete, non difficili da individuare. Unica piccola pecca arriva dai cattivi, resi appositamente delle macchiette che non risaltano ne aggiungono alcun che alla vicenda, magari un maggiore carisma avrebbe alzato ulteriormente il livello.

DISEGNI DA STUDIARE

I disegni di Amanda Conner sono assolutamente spassosi, iperfumettistici e ideali per la tipologia di intrattenimento richiesto. Alcune tavole, sicuramente, le ricorderete a lungo e vi faranno sorridere al solo ripensarci. Numerose le chicche visive, i doppi sensi e riferimenti pop che si nascondono praticamente in ogni tavola. Lo stile ricorda vagamente il “Kick-Ass” del mitico John Romita Jr. e sembra essere un mix tra quest’ultimo e lo splatter di Burnham, davvero efficace. Nota di merito per i colori del grande Paul  Mount, già colorista di capolavori come “Ultimates“, “X-Men” e “Fantastic Four“.

MATERIALE EXTRA

Oltre alla vicenda principale il volume è arricchito da una breve storia extra che aggiunge ulteriore divertimento facendoci conoscere un personaggio a dir poco eccentrico, “La Tro”, una sorta di villain tutto da ridere. Completa il cartonato una galleria di sketch commentati con ironia proprio dalla illustratrice Amanda Conner, la quale svela divertenti aneddoti sulla lavorazione delle varie tavole e delle idee che hanno portato al risultato contenuto in “Pro”. Carrellata finale con le cover regular e variant.

CONSIDERAZIONI FINALI

Pro è un fumetto che manda a quel paese la sospensione dell’incredulità, che porta la parodia e la volgarità ad un livello estremo e al tempo stesso si fa applaudire per il modo in cui lo fa. Vi farà sorridere e ridere di gusto, vi lascerà soddisfatti e appagati. Un fumetto totalmente scorretto e sboccato, che riesce a raggiungere il suo obiettivo nel migliore dei modi. La “Pro”, la prostituta con i superpoteri, ve ne farà vedere delle belle, statene certi. Se cercate una storia supereroistica seria e canonica, avete sbagliato totalmente ambiente, per quelle cose c’è spazio altrove. Viva “La Pro”, datecene ancora!

VOTO

⇓ ⇓ ⇓ ⇓ ANTEPRIMA ⇓ ⇓ ⇓ ⇓

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social su Facebook Playgamesitalia e su InstagramTwitter Telegram per non perdervi mai nulla!