Crea sito

Mob Psycho 100 – Recensione

Mob Psycho 100, Edito in Italia da Star Comics, è un’opera selvaggia, divertente, complessa, (ancora) divertente e commovente. Si è aggiudicato il 62° Shogakukan Manga Award nella categoria shounen. Questa è la prova che un’opera non necessita solo di disegni per essere meravigliosa!

Shigeo Kageyama, detto Mob, è uno studente di seconda media che sogna un’adolescenza normale, ma l’essere dotato di poteri paranormali gli rende le cose un po’ complicate. Per non dare nell’occhio, il ragazzo cerca di tenere le sue capacità ESP sotto controllo… Ma cosa accadrebbe se le emozioni e lo stress spingessero questi poteri al 100% delle loro potenzialità?

Spiritisti ciarlatani, discutibili sette religiose e così via: vari soggetti accorrono per sfruttare le straordinarie doti psichiche di Mob, e man mano il ragazzo comincia a sentire qualcosa crescere dentro di lui… Dall’acclamato autore di One-Punch Man, un manga attesissimo che ha conquistato un incredibile successo di pubblico e di critica.

La storia si svolge nel Giappone moderno, qui ci sono spiriti che tormentano le persone fino a quando non sono in grado di “passare dall’altra parte”. Per gestire questi spiriti ci sono persone con “superpoteri”, chiamati psichici, che usano i loro poteri per sconfiggere queste entità e farle andare via. Il personaggio principale è Shigeo Kageyama alias “Mob” ed è uno studente delle scuole superiori che lavora part-time per un fraudolento psichico chiamato Arataka Reigen autoproclamatosi mentore di Mob. Per ovvi motivi ci fermeremo qui con le informazioni su trama e personaggi.

Con questa impostazione e le straordinarie abilità narrative dell’autore ONE, il papà di One-Punch Man, riesce a creare qualcosa di assolutamente meraviglioso e interessante.

Variant n. 1

Iniziamo subito con quello che per alcuni può essere considerato il punto debole, ovvero l’arte. Per i lettori meno navigati, è giusto sottolineare che ONE non è decisamente un disegnatore dalle forti caratteriste artistiche. Come One-Punch Man (almeno inizialmente da web-series e prima dell’avvento di Murata), anche Mob Psycho 100 è disegnato da lui. Come abbiamo detto, per molti “un brutto” disegno può essere considerato motivazione per non avvicinarsi all’opera. Un po’ come quando si giudica un libro dalla copertina senza conoscerne l’interno.

Beh, sappiate che con Mob Psycho 100 fareste un grossissimo errore. Paradossalmente, ritengo che sia proprio questo stile di disegno a far giungere l’umorismo dell’opera ai lettori. Un modo che può essere definito come l’autenticità del manga. Tra le tante sfaccettature del comparto artistico quello che mi viene in mente è che mi ricorda – soprattutto – come ONE era un uomo con un sogno e grandi idee che non permettevano alla sua mancanza nelle abilità artistica di trattenerlo e dal raccontare le storie che voleva raccontare. Invece è andato avanti e ha messo in atto le sue capacità ottenendo un grande successo. A dir poco, d’ispirazione!

Come molti di voi sapranno, il punto forte dell’artista è anche l’humor con cui plasma e decontestualizza in maniera destrutturale quello che sono i classici cliché della nona arte nipponica. Come detto, in Mob Psycho 100 c’è un sacco di umorismo ma trovate tantissimo suspense, intrighi e spazio per lo sviluppo.

Se da una parte abbiamo dei classici shounen, dove facciamo la conoscenza del personaggio principale e, assieme al lettore si assiste alla crescita esponenziale del soggetto e dei suoi poteri, dall’altra troviamo Mob Psycho 100. Diversamente da tutto ciò infatti, le motivazioni e le energie motivazionali dei diversi personaggi, nell’opera di ONE, vengono svelate dapprima attraverso sottili prefigurazione narrative, quindi attraverso un dialogo o un’azione esplicita sull’esposizione del racconto. Questo da luogo a incontri che, volume dopo volume, influenzano Mob e le sue immense abilità che avrete modo di conoscere praticamente da subito.

Nonostante l’opera potrebbe essere giudicata – ingiustamente – come delirante, l’humor di ONE è sottile e intelligente. Questo nonostante alcune dinamiche rasentino quella comicità quasi no sense. Il Mangaka però crea delle micro fratture in tutta la storylinee! Queste servono a contrapporre quella comicità verso situazioni più umane. Per farvi un esempio, Mob è un personaggio brillante. Anche se è un bambino, si comporta in modo maturo e saggio. Pagina dopo pagine assisterete “al viaggio” di Mob mentre cerca di trovare il suo posto nella vita e decidere come vuole usare i suoi poteri. E per questo, Mob Psycho 100 è – in un certo senso – anche un’opera profonda. Doveroso sottolineare che ne hanno fatto un anime molto apprezzato.

In conclusione, Mob Psycho 100 è un manga all’altezza delle aspettative. Chi conosce già l’autore di One-Punch Man, ONE, è a conoscenza dei suoi limiti artistici, ma sarà a conoscenza anche della forte capacita narrativa del mangaka. Umoristico al limite del demenziale ma intelligente. Giunto quasi alla fine (in Italia), Star Comics è pronta a lanciare il sedicesimo e ultimo volume! Il fatto che non è estremamente lungo, è un’occasione per recuperarlo! Che state aspettando?… ah, mi sono dimenticato a fare presente che si chiama Mob Psycho 100 perché Mob, quando arriva a 100, scoppia… 1%, 10%, 99%, 100%!

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social Facebook  e InstagramTwitter e Telegram per non perdervi mai nulla! Playgamesitalia