Crea sito

Nailbiter 1: Scorrerà il sangue – Recensione

Serial killer. Questo è l’argomento che trattiamo con voi oggi e lo facciamo portandovi la recensione di Nailbiter. Una serie di fumetti edita dalla Image Comics negli Stati Uniti d’America e portata nel Bel Paese grazie alla casa editrice Saldapress.

La serie è raccolta in sei brossurati e noi vi proponiamo la recensione del primo volume: Nailbiter: Scorrerà il sangue.

Serie sceneggiata da Joshua Williamson (Ghosted, Birthright e The Flash) e accompagnata dai disegni di Mike Henderson e colori di Adam Guzowski.

La Saldapress, ci presenta cosi questo primo volume:

‘’Il protagonista della storia è l’agente Nicholas Finch. Lavora per l’Agenzia per la Sicurezza Nazionale e ha il compito di risolvere il mistero. Se vuole farcela e salvare un suo caro amico, deve darsi da fare, dovrà collaborare con lo sceriffo Crane e, soprattutto, con il famigerato Edward ‘Mangiaunghie’ Warren, l’ultimo dei cosiddetti ‘macellai di Buckaroo’.. Deve anche essere disposto a confrontarsi con tutte le maschere che è capace di indossare l’orrore e non sarà per niente facile. ‘’

“Da dove vengono i Serial Killer?”

Questa la domanda che ci pone questa storia. Abbiamo una risposta: Buckaroo. Questa cittadina è tristemente nota per aver dato i natali a ben 16 tra i peggiori serial killer degli USA. Il protagonista di questa storia è Nicholas Finch, agente NSA – con un passato non roseo – il quale dovrà recarsi a Buckaroo in quanto il suo amico Carroll sembra essere scomparso.

Arrivato nella cittadina, si ritroverà davanti una situazione non del tutto normale. Con luoghi abbastanza angusti, come un cimitero per i Serial Killer, e persone disposte a lucrare sulla triste fama della città. Non mancheranno le scene ricche d’azione e tutto è arricchito dall’alone di mistero che avvolge questa città.

Nicholas dovrà farsi aiutare nella sua ricerca dallo sceriffo Crane, e anche dall’ultimo dei macellai di Buckaroo, Edward Warren, soprannominato ‘Mangiaunghie’. La domanda sorge spontanea:

Riuscirà a trovare il suo amico?

Comunque sia il mistero rimane, perché qualcosa di più grande e oscuro si muove al di sotto di questa città, e con l’aiuto della sua “squadra” cercherà di scoprire di cosa si tratta.

Storia che si propone come horror, ma a cui viene aggiunta anche una buona dose di azione e di mistero. Un’ avventura completa. Williamson struttura bene la storia, dove i dialoghi, distribuiti molto bene nel corso della vicenda, aumentano la suspense.

Lungo il corso di questo volume si può notare come l’autore abbia gettato le basi per l’evoluzione della trama. Mistero, sangue e intrighi, con queste tre parole possiamo definire questo primo brossurato.

All’interno della storia incontriamo i personaggi più disparati: da un agente dell’FBI ossessionato da questa città, passando per Nicholas, non uno dei più candidi degli agenti, e arrivando a Warren, psicopatico ossessionato dalle unghie umane. Questi sono solo i personaggi che vogliamo citarvi, ma ne sono presenti tanti altri, che completano un quadro davvero strano.

Passiamo al lato artistico dell’opera. I disegni hanno e fanno la loro parte. Lì dove non ci sono le parole, basta guardare le tavole per capire cosa stia succedendo. Da buon horror, le ambientazioni sono cupe con colori scuri, e naturalmente per un fumetto sui serial killer non mancano il sangue, i cadaveri e la morte.

In conclusione, la storia, almeno per questo primo volume di Nailbiter funziona bene. L’autore riesce a creare un vero e proprio ambiente narrativo intrigante e maniacalmente giostrato che incuriosisce il lettore. Per tanto, non vi resta che attendere il proseguo delle recensioni per sapere come si svilupperà questo mistero.

VOTO

⇓ ⇓ ⇓ ⇓ ANTEPRIMA ⇓ ⇓ ⇓ ⇓

(compralo su Amazon.it)

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social Facebook  e InstagramTwitter Telegram per non perdervi mai nulla! Playgamesitalia