Crea sito

Radiation House 2 – Recensione

Radiation House 2 Recensione

Ritornano in tutte le fumetterie le avventure – disavventure – di Igarashi in Radiation House 2, in questo secondo volume del manga ambientato nel mondo della radiologia di un ospedale Giapponese.

“Iori incontra Kentaro, un ragazzino sottopostosi a una radiografia per un forte dolore al ginocchio. Mentre i due parlano, Misako Chiba, la madre di Kentaro, arriva per portarlo a casa. Destino vuole che si tratti della donna a cui Iori ha tentato di palpare il seno giorni prima… Dopo un’occhiata alla cartella clinica di Misako, Iori chiede di eseguire altri esami sul ragazzo… ma perchè?”

Se il primo numero è stato avvincente, questo secondo lo è ancora di più. Proseguono le vicende quotidiane del nostro protagonista che questa volta si troverà un caso davvero particolare. Infatti, troveremo un bambimo con un dolore al ginocchio che, apparentemente, non presenta nulla di particolare ma, visto da un occhio esperto che non si lascia scappare nulla, potrebbe essere tutt’altro.

Impareremo a conoscere sempre più tutto lo staff dell’ospedale, scoprendo inoltre retroscena sulla vita della co – protagonista, la dottoressa Ann che ci darà qualche indizio sul perchè sembri non ricordare della sua amicizia con Igarashi.

LASCIATEVI CATTURARE DALLA STORIA

Un volume che aggiunge maggiormente un carico emotivo sulle spalle del lettore, toccando temi abbastanza pesanti da un certo punto di vista. Cose che ti fanno percepire la sofferenza in alcuni situazioni e ti fanno riflettere sulla realtà dei fatti, su quanto siamo fragili noi esseri umani e su come si può sentire veramente una persona con gravi problemi di salute non sempre risolvibili. Resta il fatto che il manga non è adatto ad un pubblico troppo sensibile.

Il livello dei disegni rimane invariato, ed ovviamente di qualità alta. Semplici ma allo stesso tempo molto accurati con tratti morbidi e ombreggiature sfumate. Trovo la parte relativa al funzionamento di tutti i macchinari utilizzati in radiologia meticoloso e accessibile anche a persone che non hanno familiarità, in quanto sono tanti e diversi l’uno dell’altro.

In conclusione, Radiation House 2 continua a stupirmi e a meravigliarmi. Scritto e disegnato molto bene, divertente e diverso dai soliti. Un lavoro coraggioso anche e soprattutto per la casa editrice J-Pop.

Continuate la lettura per scoprire nuovi retroscena e lasciarsi avvolgere da questa avvincente vicenda.

VOTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.