Crea sito

Rocketeer: Le Origini – Recensione

Oggi, noi di Playgamesitalia, ci apprestiamo a recensire un altro titolo di casa Saldapress: Rocketeer – Le Origini.

Questa serie nasce dalla mente di Dave Stevens, che crea storia e disegni, per un mix davvero avvincente. Questo è il primo ciclo di storie in cui ci viene presentato il personaggio.

‘’ In questo volume cartonato vengono raccolte le due avventure di Rocketeer firmate da Dave Stevens, due veri e propri classici. Il pilota acrobatico Cliff Secord, il suo meccanico di fiducia Peevy, la bellezza mozzafiato della pin-up Betty e tanti altri personaggi che, sullo sfondo dei turbinosi anni ’30, ruotano attorno al mistero che nasconde un fenomenale zaino-razzo, una tecnologia forse in grado di cambiare gli equilibri della II Guerra Mondiale.
Questa nuova edizione del fumetto cult creato da Dave Stevens inaugura un progetto editoriale fortemente voluto da saldaPress, che porterà nel nostro paese tutte le storie che hanno per protagonista Cliff Secord, scritte e disegnate da altri grandi maestri del fumetto contemporaneo’’

Leggendo questo volume, ci si  accorge come la storia sia divisa in due grossi archi narrativi. Il primo dove Cliff, metterà le mani sul razzo, e da qui le sue disavventure con le forze armate, e la seconda, dove pur di non perdere Beth – che vuole partire per l’Europa per inseguire il sogno di diventare famosa – percorrerà 3000 miglia per provare a fermarla, ma nel contempo tornerà alla luce anche il suo passato con cui dovrà fare i conti.

La storia, è ambientata nella California del 1938, dove Cliff Secord, alias Rocketeer, è un pilota acrobatico, che si troverà tra le mani un misterioso ‘’zaino-razzo’’.

La storia si apre con un inseguimento tra dei malviventi e polizia, all’interno di un aerodromo. Questi criminali lasceranno il pacco contenente, progetti segreti e il misterioso ‘’zaino’’,  dentro l’aereo di Cliff. Da qui possiamo dire che inizieranno le sue disavventure. Infatti, sarà inseguito sia dall’esercito degli Stati Uniti sia dalla controparte, ovvero i Nazisti, i quali vogliono recuperare lo zaino per avere un  vantaggio sui propri avversari. Cliff, dal canto suo, deciderà di tenere lo zaino per un tornaconto personale – guadagnare molti soldi e non sembrare un fallito agli occhi di Beth, la sua ragazza –  contro il parere del suo amico meccanico Peevy, ma anche della sua fidanzata. Questa decisione, però metterà in pericolo non solo la sua vita ma anche quella di chi gli sta intorno.

Beth non è la migliore delle fidanzate: risulta essere una ragazza che pensa solo ai suoi interessi di modella. Infatti, inizia a fare degli shooting di intimo per un famoso fotografo di Hollywood, di cui Cliff è molto geloso.

Al termine del primo arco narrativo, dopo innumerevoli tentativi di fuga dall’esercito e dalle spie naziste, Cliff si risveglia in ospedale dopo aver quasi perso la vita in un incidente. Qui scopre che Beth sta per partire da New York per l’Europa.

Nel secondo arco narrativo, il protagonista, decide di partire col suo aereo per raggiungere New York per cercare di fermare la sua ragazza, facendosi aiutare dal suo amico Goose.

Arrivato in città, Cliff farà la conoscenza del capo di Goose, Jonas, dopo aver fatto una rissa col fotografo di Beth, Marco.  Jonas, risulta essere una persona molto importante, ma anche abbastanza cupa e misteriosa, in quanto è a conoscenza di alcuni avvenimenti accaduti nel passato di Cliff. Come detto ad inizio articolo, in questa seconda parte verremo a conoscenza del suo trascorso. Infatti, prima di essere un pilota, faceva parte di un circo, in cui era la cavia per un illusionista, Orsino. In questo circo però morirà una ragazza, Teena.

Questo avvenimento, anni dopo scatenerà la furia di un collega, Lothar, che era innamorato di Teena. Inizia una serie di omicidi, e su questa lista ci sono anche i nomi di  Orsino e Cliff. Grazie allo zaino rubato, Cliff, indosserà i panni di Rocketer, cercando di salvare più persone possibili e andando allo scontro con Lothar, che riuscirà a fuggire.

Il volume si conclude col ritorno a casa di Cliff e la decisione di Beth di non partire per l’Europa.

La storia viene articolata secondo un filone realistico, senza superpoteri. Infatti, la trama racconta di come un ragazzo voglia fare colpo sulla sua ragazza, e di come sfrutti un’arma segreta per i suoi tornaconti. Dave riesce a far immedesimare perfettamente il lettore nella vicenda, anche se alcune volte ricade nella banalità di alcune spiegazioni o di alcuni dialoghi.

A livello artistico, i disegni la fanno da padrone, rendendo le azioni e le emozioni realistiche. Il tratto è definito e marcato, ma come stile può ricordare quello di un cartoon, quindi è un disegno molto tondeggiante ma dai colori sgargianti e vivaci, che diventano cupi soprattutto intorno alla figura di Jonas. Questo ci può far capire che, forse, nei prossimi volumi, tale personaggio risulterà importante nell’evoluzione della storia.

Questo primo volume è una buona lettura per chi ama l’azione e un po’ di intrighi. Vedremo come continueranno le avventure di Rocketeer.

VOTO

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social al Facebook Playgamesitalia e su InstagramTwitter Telegram per non perdervi mai nulla!!!