Crea sito

Pretty Guardian Sailor Moon Eternal Edition – Recensione

Quando si parla di manga per ragazze, il più iconico è certamente Sailor Moon. La nostra paladina della giustizia, abbigliata alla marinaretta e capigliatura a forma di odango, ha ridefinito un genere: lo shoujo. Si è, inoltre, imposta come fenomeno per un’intera generazione di giovani ragazze. Da manga apprezzato ad anime cult, il passo è breve.

Se pensiamo, poi, al primo adattamento Mediaset (spettro della censura incluso) che Usagi Tsukino sia sopravvissuta nel tempo, è l’esempio di una felice parabola che ci dà il sentore di quanto amore si muova attorno a quest’opera. Il problema della censura televisiva su un prodotto complesso come Sailor Moon, ha avuto ripercussioni radicali. Se dovessimo dar per buono ciò che abbiamo visto ci si troverebbe a “incastrarlo” come majokko, snaturandolo, di fatto, della sua reale identità e intenzione, molto più profonda e viscerale.

È finalmente in arrivo la tanto attesa Eternal Edition delle avventure di Sailor Moon, una pubblicazione di altissima qualità, estremamente fedele all’originale, composta da volumi di grande formato e pagine stampate a cinque colori!

Usagi è una quattordicenne che conduce una vita allegra e spensierata come tante sue coetanee. Tuttavia, il giorno in cui s’imbatte in una misteriosa gattina parlante di nome Luna, comincia per lei un’avventura sconvolgente: scopre infatti di essere Sailor Moon, guerriera dell’amore e della giustizia dotata dei poteri della Luna, e di avere sulle spalle il destino dell’intero pianeta!

Anime (parliamo quello degli anni 90) e manga, in effetti, si muovono su due piani concettuali diametralmente differenti. Per chi vuole, dunque, approfondire, se ancora non l’abbia fatto, l’incredibile storia di Sailor Moon, la lettura dell’opera cartacea diventa, allora, un passo obbligato. Ma se c’è un merito che deve essere riconosciuto, comunque, al cartoon Mediaset è stato quello di “fidelizzare” un pubblico, che negli anni si è dimostrato sicuramente il più longevo e affezionato.

Finalmente, a dispetto dei vent’anni (o poco più) trascorsi, da quando la bella guerriera ha fatto il suo ingresso nei palinsesti televisivi, le ragazzine di allora, oggi giovani donne, possono avere modo di sfogliare una versione tutta nuova del loro manga preferito. Rispetto anche alla prima edizione della Star Comics (1995-1999) e quella successiva della defunta GP Publishing (2010), Pretty Guardian Sailor Moon Eternal Edition, edita dalla Star Comics, è più aderente allo spirito della sua autrice (Naoko Takeuchi).

Il motivo per cui la versione Eternal ci ha regalato un brivido di felicità, è presto detto. Partiamo col formato più grande del normale sia a livello di pagine (290 il primo volume), che di stampa (14,5×21). Altro punto che ha risvegliato il nostro giubilo: immagini di copertina inedite, con stampa olografica a sette colori. Ogni capitolo (Act) è anticipato da pagine con disegni, sempre a colori, apparsi solo su rivista, per non parlare poi, della stampa ad altissima qualità digitally remastered in bianco e nero.

Il calibro di questa pubblicazione è altissimo, per quella che si appresta a essere celebrata come la versione definitiva del manga. Le uscite sono programmate a cadenza mensile, divise in 12 volumi regolari. Il primo volume ha visto la luce a novembre 2019, al costo di euro 14,90. Se si pensa all’altissima qualità del prodotto che abbiamo tra le mani, il prezzo trova un supporto più che giustificato.

La storia ormai la conosciamo tutti: la tranquilla vita di una studentessa delle scuole medie è completamente stravolta dall’incontro con Luna, una gattina parlante con tanto di mezzaluna sulla fronte, la quale le rivela di essere Sailor Moon, la leggendaria guerriera dell’amore e della giustizia. Inizia, dunque, per Usagi lo scontro con le forze del male del Dark Kingdom, pronto a conquistare il pianeta terra. Si uniranno alla causa, le altre guerriere Sailor.

Conosciamo, dunque, Ami (Sailor Mercury), Rei (Sailor Mars), Makoto (Sailor Jupiter) e Minako (Sailor Venus) quest’ultima già attiva come guerriera solitaria, ben prima del risveglio delle sue colleghe, sotto il nome di Sailor V. È possibile, inoltre, apprezzare le avventure di Minako nel manga prequel a lei dedicato: Codename Sailor V (due volumetti editi sempre dalla Star Comics). 

Durante le battaglie le cinque guerriere, saranno spesso aiutate dalla figura misteriosa di Tuxedo Kamen (Mamoru Chiba) il cui destino è legato a doppio filo a quello della nostra Usagi. Tra scontri, “power up” e maturazione, assistiamo a uno snodo che ci catturerà pagina dopo pagina.

Tramite un percorso di crescita cui nessuno dei personaggi può sottrarsi, le memorie del Silver Millennium e dei suoi abitanti sono riportate al presente dove, la ricerca del Cristallo d’argento illusorio e della sua legittima erede, la principessa Serenity, diventano i punti focali della storia, assieme alla lotta contro il male. Sailor Moon ha una trama affascinante in cui, la sua autrice ha voluto lasciare un’impronta molto profonda di sé.

Esso è un progetto che, in embrione, una giovane Naoko Takeuchi accarezzava sin da quando era una semplice liceale in regolare divisa scolastica e capelli acconciati a odango (comprendiamo ora da chi abbia tratto ispirazione per il look finale di Usagi). Basti pensare, inoltre, alla caratterizzazione di alcune delle guerriere, come Rei Hino (sailor Mars) e al suo lavoro di miko (sacerdotessa), esperienza vissuta in prima persona dalla Takeuchi presso il santuario di Shiba.

Lo studio della chimica, durante gli anni universitari, costituirà, invece, l’ispirazione per Setsuna Meiou (sailor Pluto). Sailor Moon non solo è legata alla vita della sua autrice, come si può ben notare ma, anche, a quella del suo pubblico che ne ha decretato il successo mondiale. Essa è un’opera che trasuda amore, è un messaggio d’amore universale. Amore della Takeuchi verso il suo lavoro, amore del suo pubblico che, in modo inevitabile, riconosce al manga una modernità sempre attuale dove mito, leggenda e lo stile romantico e sognante del disegno, danno vita a un intreccio unico che infonde nell’animo una sensazione di pura bellezza.

VOTO

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social al Facebook Playgamesitalia e su InstagramTwitter Telegram per non perdervi mai nulla!!!