Crea sito

Samuel Stern 3: Legione – Recensione

Samuel Stern 3: Legione – Recensione

Eccoci ad un nuovo appuntamento con il fumetto italiano del momento: Samuel Stern. Questo progetto editoriale, della casa editrice italiana Bugs Comics, è qualcosa di nuovo nel panorama fumettistico italiano.

Il terzo numero del seriale è intitolato Legione e lo potrete trovare in edicola a partire dal 30 Gennaio. Se ancora non avete iniziato questa lettura vi consigliamo di fare un ripasso leggendo le nostre recensioni che potrete trovare qui.

La prima avventura del 2020, ci viene presentata cosi:

‘’L’amicizia fra un uomo e il suo demone. Un esorcismo del tutto particolare. Una porta dimensionale verso il più orribile degli Inferni. Un solo nome per tutti gli scenari: Legione!’’

Leggendo questo nuovo numero, l’elemento che risalta è sicuramente l’introduzione di Angus Derryleng, ovvero colui che si firma nell’introduzione di ogni volume.

Tornando alla storia: questo terzo episodio può essere definito un nuovo ‘’tassello’’, che va ad incastrarsi in un mosaico, che aiuterà il lettore ad avere una visione completa su chi sia Samuel Stern e il perché delle sue azioni.

Samuel, incontrerà un ragazzo assai strano che proverà ad aiutare, incappando in una dimensione che fino ad ora è abbastanza sconosciuta all’uomo. Un luogo da cui “tutto” ha origine: Legione. Un numero particolarmente significativo perché introduce nuovi e importantissimi elementi nell’universo narrativo del personaggio e non solo.

Non vogliamo spoilerarvi nulla, quindi vi consigliamo di leggere il numero, in uscita questo 30 gennaio, per scoprire ciò che accadrà.

QUI LE NOSTRE RECENSIONI TARGATE BUGS COMICS

A livello di sceneggiatura, gli scrittori riescono a lavorare molto bene, mantenendo il livello e il ritmo di narrazione con cui hanno iniziato la serie, se non aumentandolo. Tutte le piccole briciole che vengono lasciate al lettore, fanno venire voglia di continuare a leggere l’opera, approfondendola in ogni aspetto.

Non mancano i momenti di azione e di avventura, alzando ogni volta l’asticella. Tutto questo è implementato col rendere gli episodi ”connessi-disconnessi”. Mi spiego meglio: ogni numero è creato per essere assestate, per essere ‘’autoconclusivo’’, però presenta sempre dei rimandi alle storie precedenti, che crea quella che potremmo dire essere l’esperienza del nostro Samuel.

Dal punto di vista artistico, abbiamo per la prima volta Perugini ai disegni. Il suo lavoro risulta essere in linea con i precedenti numeri. Ottima il lavoro dei neri e delle sfumature, anche se alcune volte il tratto del disegno sembra essere un po’ meno caratterizzato in alcune tavole rispetto ad altre.

Nel complesso è sicuramente un buon lavoro, che supporta bene la storia creata dai nostri due autori. Aspettiamo il numero successivo della Bugs Comics per conoscere le prossime avventure di Samuel Stern!

VOTO

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social al Facebook Playgamesitalia e su InstagramTwitter Telegram per non perdervi mai nulla!!!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.