Crea sito

Star Wars: The Mandalorian – Episodio #1 Recensione

Star Wars: The Mandalorian – Recensione

In questa Recensione di Star Wars: The Mandalorian analizzeremo il primo episodio di questa serie che ha dato ufficialmente il via al servizio streaming Disney+. La serie, creata da Jon Favreau (Happy del MCU), ha dato il via al servizio streaming Disney. Non si sapeva molto, poiché molte cose erano state taciute, fino al lancio di quest’oggi.

Il primo episodio è un insieme di più aspetti. Infatti, in questo episodio pilota si riesce a preparare il terreno per gli episodi a venire e vengono introdotti alcuni personaggi chiave e concetti cari ai fan più sfegatati della saga.

D’altro canto, il modo in cui hanno gestito l’introduzione dei personaggi ha lasciato un po’ a desiderare. In questo primo episodio sono state date tantissime informazioni, che solo i più accaniti fan di Star Wars possono aver compreso.

The_mandalorian_protagonista_Star Wars: The Mandalorian - Recensione

Comparto tecnico

La parte visiva risulta stupefacente. Il lavoro di Favreau e del suo team funziona e sembra di ritrovarsi in un western ambientato nello spazio. D’altronde, manca un vero motivo per cui dovremmo interessarci a quello che accade su (piccolo) schermo, manca quell’empatia che renderebbe la visione coinvolgente. Il fatto di non vedere mai la faccia del protagonista, in questo senso, è decisamente un punto a sfavore. O anche il fatto che durante tutto l’episodio parla veramente poco o niente.

Di conseguenza, viene meno uno dei punti cruciali di Star Wars, ovvero la possibilità del pubblico di identificarsi e fare il tifo per il protagonista (o perchè no, i suoi nemici). Non sappiamo praticamente niente di The Mandalorian, le sue motivazioni o se addirittura sia o no l’eroe di questa storia, ma suppongo che in futuro scioglieranno molti di questi dubbi. Sappiamo che combatte bene e odia i droidi, per motivi che scopriremo (o almeno si spera).

The_mandalorian_waititi_Star Wars: The Mandalorian - Recensione

Storia

La storia è piuttosto lineare. A “The Mandalorian” (Pedro Pascal) viene assegnato il compito di rintracciare un criminale, da colui che conosciamo come “Il Cliente” (Werner Herzog). Durante questa ricerca, il nostro protagonista si imbatte in un Ugnaught di nome Kuiil (Nick Nolte) e in un droide chiamato IG-11 (Taika Waititi). Molti dei personaggi, però, non si riconoscono neanche, vuoi per il casco del Mandalorian o per il fatto che Taika Waititi dia solo la voce al droide.

A proposito, ecco proprio uno dei “problemi” di questo episodio pilota: vengono date tante informazioni nel poco tempo a disposizione, che risultano difficili da tenere a mente.

In soli 40 minuti mostrano vari flashback dell’infanzia del Mandalorian, accenni alla storia del pianeta Mandalore, parecchie creature aliene e più di una battaglia.

Ma c’è anche moltissimo da amare: la fotografia, l’ambientazione, il cast e i continui riferimenti alla saga post “Ritorno degli Jedi” sono alcuni di questi aspetti. Soprattutto è ambientata nell’universo di Star Wars e non è oltremodo mal realizzata. Lo show ha il potenziale di diventare un grande show, ma per fare ciò bisogna dare ai personaggi appena introdotti uno spessore maggiore, anche emotivamente parlando.

Era solo il primo di una serie di otto episodi e, con questo Pilot, abbiamo avuto un assaggio di come può essere una serie TV su Star Wars. C’è da dimostrare ancora come una storia ambientata in questo universo possa essere raccontata nel lungo periodo.

VOTO

Per tutti gli aggiornamenti, seguici sui social:
Telegram
Instagram

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.