Crea sito

Uomini in Mare – Recensione

Uomini in Mare

Ed eccoci arrivati all’ultima opera della nostra trilogia, di mare, preferita. Riff Reb’s con Uomini in Mare, edito sempre dalla Kleiner Flug conferma il suo status d’artista in maniera molto più approfondita.

Sì! Infatti, in questo caso non stiamo parlando semplicemente di un autore/disegnatore. Stiamo parlando di una persona che ha la capacità di interpretare una serie di racconti che seguono tutti lo stile e le tematiche degli scritti originali. Questo, come avrete potuto già intuire, equivale a più poesia, più fantastico e più humor nero.

Uomini in mare è il terzo libro a tema marinaresco di Riff Reb’s, ormai affermato interprete del fumetto francese. Rispetto ai due titoli precedenti A bordo della Stella del Mattino e Il Lupo dei Mari, in questo volume l’autore ha deciso di trasformare in fumetto racconti brevi di alcuni maestri della letteratura internazionale, da Conrad a Mac OrlanPoe e Stevenson, riuscendo a cambiare tono e atmosfera senza mai perdere mordente, giocando sul suo tipico tratto espressivo e grottesco e sull’uso emozionale del colore, caratteristica che abbiamo già apprezzato nei libri precedenti.

Il mare come lo tratta Riff Reb’s è un contenitore infinito di vicende e personaggi, in cui spesso i protagonisti si perdono o si ritrovano. Non si perde mai, invece, il piacere di raccontare.

Come prima cosa trovo doveroso rimandarvi alle recensioni che compongono questa trilogia unitaria. Per tanto potrete trovare qui Il Lupo dei mari e qui A bordo della Stella del Mattino .

Uomini in Mare, racchiude ben otto racconti brevi e liberamente adattati di alcuni degli esponenti più famosi, ossia: Joseph Conrad, William Hope Hodgson, Pierre Mac Orlan, Edgar Allan Poe, Marcel Schwob e Robert Louis Stevenson.

I racconti, magistralmente riproposti da Reb’s, rientrano tutti nella letteratura inglese della seconda metà dell’Ottocento. Il disegnatore francese anche in Uomini in Mare, porta la sua capacita di fare immergere il lettore in un clima a dir poco magico.

Questo, nonostante i vari racconti siano divisi, presentano tutti lo stesso gusto per il grottesco e con le – ormai celebri – atmosfere astruse. Ma del resto l’oceano, da sempre, è stato fonte d’ispirazione carico di fascino, bellezza e orrore nel suo lato più oscuro. Riff Reb’s ancora una volta è capace di riproporre dei capolavori senza la necessità di stravolgere qualcosa che di per sè è già prefetto. Paradossalmente, riesce a dare quel quid in più che, con il senno di poi a fine lettura, diventerà un merito innegabile.

I disegni accompagnano tutto l’aspetto narrativo e del (dei) racconto/i con estrema caparbietà facendovi vivere le stesse, medesime, sensazioni ed emozioni, che potreste provare leggendo i romanzi. I Colori, al solito sono carichi di mordente e all’altezza dei predecessori e riescono a caratterizzare qualsiasi tipo di sfumatura emotiva.

In conclusione, Uomini in Mare edito in Italia dalla Kleiner Flug, è un’altra opera da scoprire, da leggere e perdersi piacevolmente tra le sue pagine. L’antologia di Riff Reb’s vi permetterà di viaggiare attraverso tempeste e panorami carichi di blu quando il cielo bacia il mare. Vi mostrerà la natura dell’uomo e la cultura di coloro che hanno viaggiato per tutta la vita sull’oceano dove per molti equivale a vita e per altri a morte.

VOTO

⇓ ⇓ ⇓ ⇓ ANTEPRIMA ⇓ ⇓ ⇓ ⇓

(compralo su Amazon.it)

  • Uomini in Mare

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social Facebook  e InstagramTwitter Telegram per non perdervi mai nulla! Playgamesitalia