Crea sito

Zombieland Doppio Colpo – Recensione

Zombieland Doppio Colpo – Recensione

“Dieci anni dopo il cult movie “Benvenuti a Zombieland”, “Zombieland – Doppio Colpo” riunisce nuovamente il cast originale. La regia è stata affidata a Ruben Fleischer (regista di Venom) e gli sceneggiatori sono gli stessi del primo capitolo. Tra violenza, distruzione e situazioni comiche, che si diffondono dalla casa bianca al resto del paese, i quattro protagonisti dovranno affrontare nuove forme di zombie, evolute rispetto al primo film, e incontrare altri umani sopravvissuti. Dovranno inoltre fronteggiare le crescenti difficoltà della loro irriverente quanto improvvisata famiglia.” (Zombieland Doppio Colpo – Recensione)

In occasione del Trieste Science + Fiction a cui abbiamo partecipato quest’anno rappresentando Playgames Italia abbiamo avuto anche l’occasione di vedere in anteprima Zombieland – Doppio Colpo. Il film, proiettato in lingua originale sottotitolata in inglese ha di fatto chiuso il festival il 3 Novembre (film che sarà nelle sale dal 14 Novembre). Sequel diretto di Benvenuti a Zombieland che, all’epoca di uscita, aveva riscosso grande successo nelle sale. Zombieland – Doppio Colpo è sicuramente un horror comedy tra i migliori di sempre assieme a “L’alba dei Morti Dementi”.

Non essendo stati mai a delle premiere, siamo rimasti un po’ sorpresi da tutto il lavoro che c’è dietro per quanto riguarda l’anti pirateria. In sala erano presenti bodyguard che hanno invitato le persone a spegnere i cellulari prima della proiezione. Allo spegnimento delle luci, inoltre, con visori ad infrarossi per i controlli (che la cosa sia vera o no). Siamo andati con buon aspettative, sicuramente aveva un arduo compito da portare a termine, eguagliare o superare il molto amato primo film.

Trama (Zombieland Doppio Colpo – Recensione)

Ritroviamo i nostri quattro protagonisti, ormai cresciuti e abituati al mondo invaso da non morti. Disillusi fianco a fianco, tirano avanti ogni giorno come se fosse una semplice routine. La noia li spinge a classificare con un nome particolare le varie tipologie di zombie che si sono evolute nel tempo in base alla loro intelligenza. Si può incontrare, per esempio, lo zombie “Homer”, tanto stupido e vuoto da ricordare il protagonista dei Simpson. Oltre a tutto ciò continuano ad esserci ed aumentare le varie regole di sopravvivenza create da Columbus (Jesse Eisenberg, già protagonista di The Social Network).

Si aggiungono ad un cast stellato che abbiamo visto già nel capitolo precedente (Woody Harrelson, Jesse Eisenberg, Emma Stone e Abigail Breslin) alcuni attori famosi come Rosario Dawson ed altri mai visti sul grande schermo.

Possiamo notare però l’elevata mancanza di zombie durante tutto il film, infatti le scene d’azione con questi ultimi risultano poche. Abbondano, d’altro canto, le scene che mostrano il lato romantic-comedy dell’opera. Quindi è stato lievemente impossibile ricreare la magia del primo film. La storia si incentra maggiormente su una famiglia allargata in un mondo post apocalittico, con problemi quotidiani di tutti come una teenager ribelle, una coppia innamorata che convive ma ha i soliti momenti alti e bassi, e quasi una specie di zio particolarmente pazzo. Non mancavano le varie citazioni cinematografiche e riferimenti alla cultura americana, tra le quali icone di fast food e negozi.

Aspetti tecnici

La regia è di sicuro di alto livello come un po’ in tutti i vari blockbuster, buoni gli effetti speciali utilizzati nel punto giusto con scene di combattimento girate egregiamente. Da questo punto di vista il tutto è migliorato rispetto al precedente, battute azzeccate e situazioni fuori dal comune.

Il film in se crea l’umorismo giusto e fa ridere lo spettatore ma ripensandoci su il giorno seguente, lascia con un vuoto che ti fa chiedere cosa manchi. Vale comunque la pena andare al cinema a vederlo con amici o soltanto per passare una serata leggera senza pensieri. Il mio consiglio? Restate in sala dopo i titoli di coda perché potreste avere una piacevole sorpresa

Voto

Per tutti gli aggiornamenti, seguiteci sui nostri social:
Telegram
Instagram

1 thought on “Zombieland Doppio Colpo – Recensione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: